Categorie
manent

Dietro Pinocchio.

Dietro Pinocchio

di Valeria Nencini

I primi passi di un’altra storia…

Si parte sempre da un punto. O da un naso. Dietro Pinocchio è stato il nostro primo laboratorio di scrittura d’arte contemporanea. Ci è capitato un po’ per caso ed è diventato uno dei progetti più profondi che abbiamo realizzato.

Dovevamo organizzare le attività educative per la mostra Enigma Pinocchio, da Giacometti a LaChapelle presente presso Villa Bardini a Firenze dal 22 ottobre 2019 al 22 marzo 2020. Nelle attività proposte, oltre a quelle domenicali, c’era una volontà, quella di lavorare con gli studenti dell’università.

La mostra infatti aveva molti spunti. Le opere mostravano Pinocchio visto da artisti diversi con culture diverse. Italiani, americani, francesi, giapponesi … del nord, del sud… Era quindi una narrazione senza filo che avrebbe permesso un approfondimento delle visioni e un racconto oggettivo di ciò che era in mostra.
Ci siamo confrontati con la curatrice della mostra, Lucia Fiaschi, e considerando che nel catalogo dell’esposizione non c’erano informazioni sulle opere abbiamo deciso di costruire il laboratorio proprio da lì. La volontà è stata quella di costruire con chi avesse partecipato, il testo che raccontasse le opere, che desse una lettura della mostra esponendo vari punti di vista senza definirne uno preciso. Un libro che dai suoi scritti aprisse la possibilità del lettore di pensare la propria idea su Pinocchio e sulle opere dell’esposizione.

Ha partecipato un gruppo di studenti del triennio universitario frequentanti il corso di storia dell’arte contemporanea e con loro abbiamo conosciuto la mostra tramite gli occhi della curatrice; conosciuto il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci e i suoi servizi bibliotecari; ci siamo confrontati su letture e visioni; abbiamo incontrato alcuni degli artisti, instaurando con loro un dialogo e un rapporto di stima

L’oggetto libro.

Il libro Dietro Pinocchio è quindi un libro senza immagini, da leggere insieme al catalogo della mostra. Al suo interno si trovano tre sezioni: Approfondimenti, con le riflessioni che gli studenti hanno elaborato a coppie, spunti per leggere la mostra seguendo vari punti di vista; Opere Scelte con le schede delle dodici opere, una per studente; Corrispondenza con gli scritti tra studenti e artisti. L’esperienza di Dietro Pinocchio ci ha spinte a sviluppare Manent laboratorio errante di scrittura d’arte contemporanea. Un’altra storia…

Cosa si può fare con questo libro?

Apparecchiare

Si può stendere sul letto o sul tavolo, sempre insieme al catalogo Enigma Pinocchio. Le posizioni possono essere uno sopra l’altro, uno più vicino al lettore e uno più lontano, uno accanto all’altro. Cosa fondamentale: devono essere aperti entrambi.

Leggere

La lettura deve essere a voce alta, ma non strillata. Si può leggere a mente o con l’uso delle corde vocali. Preferibile essere almeno in due per meglio utilizzare insieme sia l’approfondimento che il catalogo.

Giocare

Elenchiamo di seguito alcuni giochi che si possono fare da soli o in compagnia.

Indovina chi scrive: gli approfondimenti sono un lavoro scritto a coppie. Si riescono a percepire, in alcuni scritti, le due diverse mani. Ma leggendolo a voce alta, chi saprà dire chi ha scritto cosa?

Indovina l’opera: ogni scheda parte con la descrizione dell’opera. Nascondendo il titolo dell’opera e tenendo aperto il catalogo, scegliete una scheda e provate a far indovinare di che opera si parla.

Se fossi io: Nella corrispondenza trovate domande e risposte fatte da studenti e artisti. Voi avreste chiesto altro? Avreste risposto in un altro modo?

Dove lo metto: differentemente dal catalogo, in Opere scelte, si è scelto di indicare le opere secondo il percorso della mostra. Se poteste scegliere voi, quale percorso avreste fatto fare ai visitatori?

Trova la pagina: alcune voci in nota non hanno indicate le pagine, recatevi allora con l’approfondimento e il catalogo presso una biblioteca ben fornita e cercatele! Sarà un bel tuffo nei libri d’arte.

Ecco allora che con queste istruzioni anche Dietro Pinocchio diventa tanto in uno: è il contenitore di un’esperienza; è la restituzione di pensieri e sperimentazioni; è il risultato di un incontro; è alla fine, un gioco.



Continua a leggere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...